Biografia

Biografia

La pittura di Simona Mancuso, giovane artista milanese in piena maturità creativa, passata dall'esperienza di Alberto Burri e Gastone Novelli per poi toccare la Pop Art, è assolutamente originale, con uno stile inconfondibile caratterizzato dall'utilizzo di molteplici materiali (acrilici, colle vinicole, gessi, ritagli di giornale, caffè) che le permettono di esprimere in modo unico la propria visione della quotidianità. Con materia cromatica, dall'ocra al giallo, il nero e il rosso intenso in perfetto equilibrio, con l'aggiunta del collage e di quel bianco calcinoso che illumina in più punti la tela, la pittrice riesce, con poche, istintive ma sicure pennellate, a esprimersi completamente. Dal cilco dedicato alla visione cosmopolita, espressione, attraverso la città, dell'attuale civiltà disumanizzante, alienata dalla persona, eccola immersa nel tema figurativo, in cui nella centralità della tela di è la donna. Vi è contraddizione? No, è la speranza che l'essere umano possa esprimere la propria essenza distintiva che è, semplicemente, la capacità di amare nel senso più completo del significato.